FLASH FLUXUS!

presenta:


OMAGGIO A GIUSEPPE CHIARI


Gesti sul Piano rappresenta una delle esperienze fondamentali nella sua vita di compositore e performer, l'esecuzione libera e sempre diversa dei suoi Gesti lo accompagnerà tutta la vita. Chiari si libera dal pentagramma e sviluppa un nuovo approccio alla tastiera. L'attenzione del compositore e del performer si focalizza sulla cura dei movimenti, che sono descritti minuziosamente.  Il suono è la naturale conseguenza del gesto. Gesti sul Piano fu eseguito nel 1962 da Frederic Rzewski al Fluxus internationale Festspiele neuester Musik di Wisbaden. Nella partitura Chiari descrive in forma discorsiva le sequenze di gesti con i quali il performer deve agire sullo strumento, indicando il tempo esatto di ogni azione. A lato della partitura verbale annota dei segni che stilizzano alcuni dei gesti proposti.  Nel Metodo teorico e pratico per suonare il pianoforte del 1964 Chiari riprende e sviluppa le azioni indicate nei Gesti. La partitura si presenta in due versioni: una grafica ed una verbale. Manca la scansione temporale, la durata delle azioni è scelta liberamente dal pianista, mentre la successione degli eventi è indicata dal compositore.

Gesti sul piano - 1962
Metodo per suonare il pianoforte - 1964
pianoforte Chiara Saccone

 

 

_______________
Chiara Saccone
Ha frequentato la Scuola di Musica di Fiesole sotto la giuda della Maestra Maria Grazia Cantelli, diplomandosi nel 2006 a pieni voti presso l’Istituto Musicale Pareggiato Mascagni di Livorno. Ha proseguito poi gli studi perfezionandosi con il Maestro Paolo Bordoni. Ha concluso cum laude il Biennio di Musica da Camera presso il Conservatorio Frescobaldi di Ferrara e il Biennio di formazione orchestrale dell’Orchestra Giovanile Italiana. Nel 2013 ha ottenuto il Master in Contemporary Art Performance presso l’Hochschule Musik Luzern (Svizzera).
E' vincitrice della borsa di studio “Swiss Government Excellence” conferita ai migliori studenti stranieri ammessi ad una università svizzera. Si esibisce nella rassegna di Toscana Classica a Firenze in formazioni da camera e come solista. Ha eseguito come solista il concerto K 413 di Mozart con l'Orchestra da Camera Fiorentina e Chiffre 1 di Wolfgang Rihm con l'Ensemble Montaigne. E' stata ospite della stagione Rondò 2016 del Divertimento Ensemble, eseguendo al Teatro Litta di Milano il Klavierstück XII di Stockhausen. Si è esibita come solista a Tomsk, Russia, ospite del festival International Edison Denisov. Symposium on Contemporary Music.
Ha inciso insieme al soprano Letizia Dei per l'etichetta L&C EmaVinci i “Seven Sonnets of Michelangelo” op. 22 e le “Cabaret Songs” di Britten, per la stessa etichetta ha registrato “Toccata” di Francesco Filidei e i primi sei “Preludi” di Filippo Perocco contenuti nella raccolta “Antologia pianistica vol.1”.

 

 

 

 

 

 

In collaborazione con MUSEO NOVECENTO